Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy

OK

La salute dell’atleta Master: strategie per il recupero dopo l’infortunio

06.08.2019

E se avviene un infortunio?



Non bisogna sottovalutarlo.

Il corretto percorso di recupero dopo un infortunio prevede anzitutto la visita medica per la diagnosi e l’impostazione del progetto riabilitativo.

È infatti fondamentale che sia un Medico specialista in riabilitazione sportiva (Fisiatra, Medico dello Sport) a valutare la causa dell’infortunio (sovraccarico, errori nell’allenamento, disturbi posturali, ecc.) e a determinare tutte le strategie terapeutiche e preventive volte a risolvere il problema attuale e a prevenire le recidive.

Successivamente l’atleta effettuerà un ciclo di sedute in diversi ambienti riabilitativi (Piscina, Palestra, Green Room, Campo) con specifici obiettivi e verrà accompagnato, sotto stretto monitoraggio medico, attraverso tutte le fasi della riabilitazione.

Ogni sport ha le sue specificità, i distretti anatomici a maggiore rischio di infortunio e le strategie specifiche per tornare a praticarlo in sicurezza. Ecco alcune tipologie di infortunio che avvengono più tipicamente nell’atleta Master:

  • La corsa sottopone a un aumentato rischio di infortuni muscolari nella regione del polpaccio. La lesione muscolare al gastrocnemio (o gemello), la tendinopatia del tendine d’Achille o la fascite plantare colpiscono molti runners. La frattura da stress è una circostanza meno frequente ma temibile che necessita di corrette strategie preventive. 


  • Un importante studio americano sui nuotatori Master ha mostrato che uno su tre va incontro ad infortunio, che nella maggior parte dei casi (75%) riguarda la spalla. Gli infortuni alla cuffia dei rotatori sono molto frequenti e spesso colpiscono il tendine sovraspinato.



  • I giocatori di tennis sono più frequentemente soggetti a distorsioni di caviglia, lesioni meniscali, lesioni cartilaginee al ginocchio o all’anca.



La corretta gestione dell’infortunio prevede il rispetto di un periodo di riposo funzionale (relativo o assoluto) definito dal medico e di terapie per limitare il dolore.

La terapia più efficace per tornare a correre con efficacia e sicurezza è l’esercizio: correttamente impostato ed eseguito permette di progredire gradualmente attraverso le varie fasi riabilitative, sotto monitoraggio clinico ed ecografico, fino al completo recupero del gesto sportivo e al via libera alla ripresa dell’attività.

La responsabilità del Medico a capo del progetto riabilitativo di un atleta è quella di guidarlo a raggiungere il miglior risultato possibile per tornare a praticare lo stesso sport allo stesso livello, prevenendo il re-infortunio e le conseguenze degenerative a lungo termine.


Il processo non è completo finche insieme non si raggiunge la vetta della montagna, il recupero del gesto sportivo, attraverso le tappe del controllo del dolore, del recupero dell’articolarità, del recupero della forza e del recupero della coordinazione.

Il punto focale, costante di tutto il percorso, è l’esercizio terapeutico, senza il quale non si può ambire al massimo recupero funzionale possibile.



Il nostro modello strategico è basato sugli studi scientifici e focalizzato su un’ottimale organizzazione del processo di recupero, dall’infortunio al ritorno al ritorno allo sport con le corrette strategie di prevenzione del re-infortunio.



Dr. Marco Gastaldo

Medico Chirurgo

Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa

 

Prenota una visita

Come possiamo aiutarti?
Utilizza il nostro tool interattivo per descriverci la tua patologia ed entrare in contatto con il nostro staff medico.
ISOKINETIC VIDEO
Vedi tutti»
Ascoltare le esperienze degli altri nostri pazienti, vivere le atmosfere dei nostri eventi come il Congresso internazionale e le nostre feste,  ti aiuterà a scoprire un po' di più sul Gruppo Medico Isokinetic

cookie popup text

Chiudi