Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy

OK

Distorsione al ginocchio

La distorsione al ginocchio è tra gli infortuni più frequenti nella traumatologia dello sport, soprattutto in alcune discipline quali il calcio, la pallacanestro, lo sci e la pallavolo. È ricorrente anche in seguito ad incidenti stradali. Nel caso degli automobilisti si tratta soprattutto di distorsione del ginocchio da trauma diretto da cruscotto mentre nei motociclisti è causata da traumi da caduta.

Se in seguito ad un trauma con rotazione del ginocchio questo risulta gonfio e dolente, in attesa di una visita medica, è opportuno applicare il ghiaccio e proteggere l'articolazione dal carico usando le stampelle. 
La valutazione del medico è di fondamentale importanza, anche se in fase acuta il dolore e le reazioni in difesa rendono difficili le manovre che normalmente si adottano per svelare una lesione legamentosa del ginocchio. 

Per impostare un adeguato percorso riabilitativo, oltre ad un’accurata prima visita, il medico potrebbe prescrivere anche alcuni esami strumentali come la risonanza magnetica (RMN) o la TAC. 

La distorsione al ginocchio è tra gli infortuni più frequenti

Riabilitazione per distorsione al ginocchio

Se avete subito una distorsione al ginocchio, dovete immediatamente applicare il protocollo RICE:

  • Rest: tenere a “riposo” il ginocchio ed immobilizzarlo
  • Ice: applicare del ghiaccio sull'articolazione per non più di 20-30 minuti
  • Compression: Comprimere il ginocchio con una fasciatura elastica
  • Elevation: Elevare l'articolazione mettendola in scarico


In questo modo si può riuscire tempestivamente a fermare il sanguinamento responsabile del gonfiore e del dolore locale. Dopo una prima fase di riposo e ghiaccio, il percorso riabilitativo della distorsione di ginocchio, non essendoci problemi articolari, prevede un lavoro di potenziamento muscolare del quadricipite, flessori, polpaccio che contribuiranno a stabilizzare maggiormente l'articolazione unito ad un lavoro propriocettivo e recupero della gestualità in campo riducendo il rischio di nuove distorsioni ed evitando recidive (prevenzione).

Richiedi informazioni 
e/o prenota una visita
Se, invece, volevi contattarci per lavorare con noi, usa questo link

*Ho letto e accetto l' informativa sulla privacy

cookie popup text

Chiudi