Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy

OK

Rottura del menisco

La rottura del menisco può verificarsi durante i movimenti combinati di flessione e rotazione tipici delle distorsioni traumatiche. Una lesione può verificarsi però anche in seguito ad un banale movimento o spontaneamente nelle persone più anziane per degenerazione della cartilagine e perdita di elasticità.

La sintomatologia della lesione meniscale può variare da una fitta intensa e localizzata all’interlinea articolare ad un male sordo e poco definito che si riacutizza in certi movimenti.
Lesioni del menisco importanti possono generare un vero e proprio blocco articolare che il più delle volte tende a risolversi con opportune manovre di basculamento in flesso-estensione.

Durante la visita medico specialistica verranno valutati alcuni parametri quali la sede esatta del dolore, il gonfiore, l’ampiezza del movimento e la presenza di eventuali lassità. Gli esami che permettono di confermare il sospetto diagnostico di lesione del menisco sono la risonanza magnetica (RMN) o la TAC, grazie alla loro capacità di studiare sia le componenti scheletriche che le parti molli.

La diagnosi accurata è fondamentale per impostare un programma di riabilitazione adeguato che dovrà essere differenziato, sia in base al tipo di lesione del menisco che alle tue esigenze specifiche.
Soltanto nel caso di una lesione particolarmente grave verrà proposto un intervento chirurgico al menisco.
Richiedi informazioni 
e/o prenota una visita
Se, invece, volevi contattarci per lavorare con noi, usa questo link

*Ho letto e accetto l' informativa sulla privacy

cookie popup text

Chiudi