Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy

OK

Discectomia cervicale

La discectomia è un’intervento chirurgico volto ad eliminare la compressione nervosa provocata da un’ernia del disco esuberante.

È un trattamento di seconda scelta poiché in prima istanza si cerca sempre di intervenire conservativamente. Quando però il dolore diventa insopportabile e la sintomatologia nervosa particolarmente accentuata si procede all’asportazione del frammento di nucleo polposo erniato.

È un intervento che avviene in anestesia generale con tecniche più o meno invasive ed in alcuni casi può essere associato al posizionamento di uno spaziatore intervertebrale e alla stabilizzazione vertebrale.

Il miglioramento sintomatologico dopo l’intervento è in genere progressivo e non sempre completo sia sul dolore che sulla sintomatologia neuronale. Non si può escludere la comparsa di una nuova ernia discale, ma prevenire con l’utilizzo di norme comportamentali adeguate.

La ripresa funzionale completa deve essere guidata da un percorso riabilitativo adattato ed avviene generalmente in due-sei settimane sulla base delle caratteristiche lavorative o lo stile di vita individuale.

Richiedi informazioni 
e/o prenota una visita
Se, invece, volevi contattarci per lavorare con noi, usa questo link

*Ho letto e accetto l' informativa sulla privacy

cookie popup text

Chiudi